NEL RICORDO DI UN GIOVANE RICERCATORE NICOSIANO
LA DEDICA DI UN AUDITORIUM A GAGLIANO CASTELFERRATO (EN)

Condividiamo ed applaudiamo la scelta della direzione scolastica dell'Istituto tecnico "Rita Levi Montalcini" di Gagliano Castelferrato (En) per l'intitolazione del nuovo auditorium ad Alessio Lo Faro, nostro concittadino che lavorava a Milano nel settore della ricerca farmaceutica, ottenendo rilevanti risultati nella sperimentazione di nuovi farmaci e ricevendo premi di riconoscimento internazionale per i suoi studi di scienziato, scomparso prematuramente in un incidente stradale il 15 marzo 2012.                   
Già nel 2014 a Nicosia, a seguito della ristrutturazione dei nuovi locali del SIMT - Servizio di Immunologia e Medicina Trasfusionale dell'ospedale "Carlo Basilotta-Nicosia" di Nicosia, ubicati al piano terra del nosocomio nicosiano, erano stati dedicati alla memoria di Alessio. 
I genitori di Alessio (Mario e Lia) in quella occasione, avevano donato gli arredi delle sale prelievi e trasfusione del nuovo servizio.                                     
Vogliamo ricordare che il SIMT di Nicosia, diretto egregiamente dal dr. Francesco Spedale con l'ausilio dell'equipe medica, assieme al valoroso lavoro dei tecnici di laboratorio (carenti in numero), al personale infermieristico ed ausiliario, supporta con eccellente professionalità le richieste immuno-trasfusionali che pervengono dall'utenza esterna, dai vari reparti e servizi, oltre alla raccolta delle donazioni del sangue che si opera nel territorio o direttamente nei locali del servizio.
(sanspi)
=================================================

           Vincenzo Bellina, nostro compaesano emigrato in Toscana
ricorda suo padre Sasà, Santo Bellina

Monsummano Terme (Pistoia), 19 maggio 2016

Avendo letto che al mio paese natale stanno per collocare la cuspide del campanile, riapro il ciclostilato "La Speranza per la Fraternità", stampato a cura della Gioventù Francescana di Nicosia nell'aprile 1990 alle pagine 14-17:
ALL'OMBRA DEI CIPRESSI 
E DENTRO L'URNE CONFORTATE DI PIANTO...
Dopo la morte di mio padre, avvenuta il 28 gennaio 1989, rileggo il carme "I Sepolcri" di Ugo Foscolo.
Il tema della morte è sempre presente nella poetica foscoliana: l'universo sembra regolato da un ciclo continuo di distruzione e creazione senza fine.
Tuttavia esistono alcune realtà che neppure la morte riesce a cancellare; le persone amate e stimate lasciano un'eredità di affetti perenni che resiste al tempo, per cui, anche dopo la morte, continuano a vivere, o meglio a sopravvivere, nel ricordo dei loro cari.
Il poeta eleva così un inno solenne alla sopravvivenza, al legame di natura celestiale, proprio degli esseri umani, che permette agli estinti di continuare a vivere con noi e viceversa. (continua)

=============================================
===================================================

22^ Edizione
Allestimento dei bozzetti, sabato 4 giugno 2016 ore 15:00

========================================================
La Città di Nicosia in diapositive
The city of Nicosia in slides 

Aggiornamento fotografico in corso, buona visione.
Photo update in progress, good vision.